REGISTRATI   |  
   

RSS  


Regolamento comunale per riapertura termini condono fiscale
Share |

REGOLAMENTO COMUNALE PER RIAPERTURA TERMINI CONDONO FISCALE APPROVATO CON DELIBERA N. 51 DEL 06/12/2005

 

 

Articolo 1

Ambito d'applicazione

 

 

Il presente regolamento si applica ai seguenti tributi:

a) imposta comunale sugli immobili;

b) imposta comunale sulla pubblicità - diritto sulle pubbliche affissioni;

c) tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche;

d) tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani;

e) imposta comunale imprese, arti e professioni (Iciap).

 

 

 

 

Articolo 2

Oggetto

 

 

Il presente regolamento in forza delle disposizioni previste dall’articolo 13 della legge n. 289 del 27 dicembre 2002 con le forme di cui all’art. 52 commi 1 e 2 del dlgs 15 dicembre 1997 n. 446 , ha per oggetto la definizione agevolata delle violazioni commesse fino al 31 dicembre 2003 nelle materie di cui all'articolo 1, secondo le disposizioni che seguono.

 

 

Articolo 3

Violazioni oggetto della definizione

 

 

1.                        Possono essere definite le violazioni commesse fino al 31 dicembre 2003, attinenti agli obblighi di dichiarazione, di auto liquidazione e di versamento non adempiuti o irregolarmente adempiuti, senza irrogazione di nuove sanzioni, secondo le misure e le modalità di seguito specificate.

2.                        Le violazioni di cui al comma precedente potranno essere evidenziate sulla scorta di atti d’imposizione emessi da questo Comune ovvero di auto denuncia del contribuente, ed in particolare a seguito di:

a.      Avvisi di accertamento emessi;

b.      Avvisi di liquidazione emessi;

c.      Cartelle di iscrizioni al ruolo;

d.      Ricorsi pendenti in Commissioni tributarie a vari livelli sui quali non siano state emesse sentenze definitive;

e.      Auto denunce presentate dai contribuenti relative a violazioni fino al 31/12/2003 non ancora accertate da questo Comune.

 

 

Articolo 4

Sospensione dell’esecutività degli atti emessi

 

 

Viene stabilita la sospensione delle scadenze di pagamento e dei termini di ricorso dal 01 luglio 2005 al termina fissato dal consiglio comunale per la presentazione delle istanze degli atti d’imposizione emessi da questo Comune.

 

 

Articolo 5

Modalità di presentazione dell’istanza

 

 

1.                  L’adesione al condono avverrà mediante la presentazione dell’istanza di regolarizzazione.

2.                   L’istanza di regolarizzazione, debitamente sottoscritta dal contribuente o dal coobbligato in solido o - per quanto concerne l'imposta comunale sugli immobili - da uno dei contitolari, può essere presentata al Comune o spedita per posta con lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine di scadenza di presentazione istanze fissato dal consiglio comunale, farà fede il timbro postale di spedizione.

3.                   L’istanza dovrà essere corredata dall’allegato “A” contenente i tributi comunali condonabili.

4.                               Nel caso in cui il contribuente abbia avviato un procedimento giurisdizionale, in qualunque stato e grado questo risulti pendente, lo stesso dovrà presentare anche, al fine di aderire al condono di tali partite, istanza di sospensione.

5.                         Qualora il tributo sia stato, anche parzialmente pagato, all’istanza va allegata la fotocopia delle quietanze dei pagamenti eseguiti.

6.                        Qualora il contribuente intende avvalersi di una dilazione dei pagamenti, tale richiesta a pena di decadenza dal beneficio del condono, dovrà essere presentata entro 60 giorni dalla presentazione dell’istanza di condono.

 

 

Articolo 6

Obbligo del versamento e rateizzazioni

 

 

1.                               La presentazione della istanza di regolarizzazione deve essere accompagnata dalla prova dell'avvenuto pagamento dell’intero tributo dovuto, calcolato secondo i criteri di sgravio di cui agli artt. 9/10/11/13, ovvero dell’acconto di 200,00 € qualora la somma dei tributi dovuti in capo ad un contribuente dovesse risultare nel complesso superiore ad €. 500,00 ed il contribuente intenda avvalersi della rateizzazione.

2.                               Il versamento relativamente al tributo di cui all’art.12, definizione dei rapporti relativi alla tarsu, sarà definito mediante iscrizione a ruolo.

3.                               E’ prevista la facoltà del contribuente di avvalersi di una rateizzazione in tre rate:

·         I^ rata entro il termine di scadenza di presentazione istanze fissato dal consiglio comunale (200€);

·         II^ rata entro sei mesi dal pagamento della 1^ rata (50% del quantum dovuto al netto dei 200€ di acconto);

·         III^ rata entro sei mesi dal pagamento della 2^ rata (saldo del quantum dovuto).

A partire dalla 2^ rata,senza necessità di preventiva autorizzazione, vengono applicati gli interessi legali vigenti al 01/07/03 e calcolati con riferimento all’anno commerciale (360 giorni).

 

 

Articolo 7

Modalità di pagamento dei tributi

 

 

1.                  I tributi dovuti ai sensi degli articoli 9/10/11/13, potranno essere pagati mediante bonifico, presso la Tesoreria comunale, o con assegno circolare non trasferibile intestato al sig. Sindaco pro tempore del Comune di San Cipirello e versamento su:

C/c p. n. 12068946 relativamente a quanto dovuto ai sensi dell’art. 9;

C/c p. n. 19051903 relativamente a quanto dovuto ai sensi dell’art. 10;

C/c p. n. 18655902 relativamente a quanto dovuto ai sensi dell’art. 11;

C/c p. n. 15684905 relativamente a quanto dovuto ai sensi dell’art. 13

Iscrizione a ruolo relativamente a quando dovuto ai sensi dell’art.12.

 

 

Articolo 8

Prolungamento delle Rateizzazioni

 

 

Qualora particolari esigenze lo consentano (situazioni di indigenza personale) su richiesta motivata del contribuente, il Sindaco a suo insindacabile giudizio, potrà consentire ad personam un prolungamento della rateizzazione con applicazione degli interessi legali.

 

 

Articolo 9

Definizione dei rapporti relativi all’Imposta Comunale sugli Immobili

 

 

1. Gli avvisi d'accertamento e di liquidazione notificati e non ancora divenuti definitivi possono essere definiti con il pagamento del totale imposta, sanzioni, interessi  applicando al precedente totale le seguenti misure:

a)     Riduzione del 25% su avvisi di liquidazione;

b)     Riduzione del 25% su avvisi di accertamento;

 

 

2. Gli avvisi d'accertamento e di liquidazione notificati e divenuti definitivi, per omessa impugnazione nei termini e non seguiti dal pagamento delle somme accertate o liquidate, possono essere definiti con il pagamento del totale imposta, sanzioni, interessi applicando al precedente totale le seguenti misure:

a)     Riduzione del 20% su avvisi di liquidazione ;

b)     Riduzione del 15% su avvisi di accertamento.

 

3.       Le iscrizioni a ruolo saranno definite mediante la riduzione del 10% dell’ammontare della cartella.

 

 

4.      Viene stabilita la riduzione del 50% su avvisi di liquidazione emessi per ritardato versamento effettuato entro 30 giorni dalla scadenza, mentre qualora siano stati superati i 30 giorni tali omissioni rientrano nella fattispecie di cui ai precedenti commi 1 o 2.

 

 

5.      Se l'accertamento concerne l'omessa o infedele dichiarazione di aree fabbricabili e immobili soggetti all'imposta comunale sugli immobili, lo stesso può essere definito con la riduzione del 35% dell’imposta sanzioni ed interessi a partire dal 2º anno accertato allo stesso contribuente in ordine alla omessa o infedele presentazione della denuncia.

 

 

6.       Qualora il contribuente abbia omesso di dichiarare e pagare l’imposta su aree edificabili e fabbricati e per gli stessi il Comune non ha effettuato alcuna attività di accertamento, il contribuente, con l’auto-denuncia, beneficerà della riduzione del 50% dell’imposta dovuta, con abbuono totale di sanzioni ed interessi.

 

 

7.       Mediante l’auto-denuncia relative ad omissioni ed irregolarità sui quali gli uffici non hanno ancora proceduto a notificare gli avvisi, il contribuente dovrà pagare: 100% imposta con abbattimento totale delle sanzioni e degli interessi.

 

 

Articolo 10

Definizione dei rapporti relativi ad imposta comunale sulla pubblicità

e diritto sulle pubbliche affissioni

 

 

Gli avvisi d'accertamento e di liquidazione notificati, siano essi divenuti definitivi e non, possono essere condonati con il pagamento del 100% dell’imposta dovuta o della tassa accertata ed abbattimento per intero degli interessi e delle sanzioni. Il contribuente ha inoltre possibilità di auto denunciare evasioni totali con il pagamento del 50% dell’imposta e/o del diritto e totale abbattimento di sanzioni ed interessi ed omissioni parziali con il pagamento dell’imposta e/o del diritto e totale abbattimento di sanzioni ed interessi. Le iscrizioni a ruolo saranno definite mediante la riduzione del 8% dell’ammontare della cartella.

 

 

Articolo 11

Definizione dei rapporti relativi a tassa per occupazione spazi ed aree pubbliche

 

 

1.                 Gli avvisi d'accertamento e di liquidazione notificati divenuti definitivi e non, possono essere sanati con il pagamento dell’intera imposta dovuta o della tassa accertata ed abbattimento degli interessi e delle sanzioni.

2.                 Qualora il contribuente abbia omesso di dichiarare l’occupazione di suolo pubblico (in particolare passi carrabili) e per gli stessi il Comune non abbia ad oggi effettuato attività di accertamento, il contribuente beneficerà della riduzione del 50% dell’imposta dovuta, con abbuono totale di sanzioni ed interessi, mentre per omissioni parziali con il pagamento dell’imposta e/o del diritto e totale abbattimento di sanzioni ed interessi.

3.       Le iscrizioni a ruolo saranno definite mediante la riduzione del 8% dell’ammontare della cartella.

 

 

Articolo 12

Definizione dei rapporti relativi a tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani

 

 

Se l'accertamento concerne l'omessa o l'infedele dichiarazione agli effetti della tassa di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, esso può essere definito con il pagamento della tassa o della maggior tassa accertata e delle relative addizionali, con abbuono degli interessi e delle sanzioni. Il contribuente ha inoltre possibilità di auto denunciare evasioni totali con il pagamento del 50% dell’imposta e totale abbattimento di sanzioni ed interessi. Le iscrizioni a ruolo effettuate a seguito di attività di accertamento saranno definite mediante la riduzione del 8% dell’ammontare della cartella.

 

 

Articolo 13

 

 

Definizione dei rapporti relativi ad imposta comunale imprese, arti e professioni

 

 

Le iscrizioni a ruolo relativamente all’ imposta comunale imprese arti e professioni saranno definite mediante la riduzione del 15% dell’ammontare della cartella.

 

 

Articolo 14

Sospensione dei procedimenti pendenti

 

 

1. La presentazione dell'istanza allegato B comporta la sospensione del procedimento giurisdizionale, in qualunque stato e grado questo sia eventualmente pendente.

2. A tal fine, sarà compito di questo Comune comunicare entro 3 mesi al giudice presso il quale pende il procedimento la domanda di sospensione, corredata della fotocopia dell'istanza di regolarizzazione e della relativa ricevuta di presentazione.

3. Il Comune comunicherà al giudice l'estinzione della lite per cessata materia del contendere, ovvero la ripresa d'ufficio del processo sospeso.

 

 

Articolo 15

Sgravio di somme iscritte a ruolo

 

 

Sulla base delle istanze prodotte ai sensi dell'articolo 5, per le partite concluse positivamente, il Comune disporrà lo sgravio delle somme eventualmente già iscritte a ruolo.

 

 

 

 

 

 

Articolo 16

Rigetto, approvazione delle domande ed errori scusabili di definizione agevolata

 

 

Ove il Comune non ritenga di accogliere una istanza di definizione agevolata ovvero dalle verifiche dovesse risultare la necessità di un versamento a saldo per errori scusabili (da effettuare entro 15gg. dalla notifica) da parte del contribuente istante, dovrà darne comunicazione all'interessato mediante atto motivato, notificato a cura dei messi comunali o con raccomandata con avviso di ricevimento, non oltre il 31 dicembre 2007 e comunque entro un anno in caso di rateizzazioni la cui scadenza va oltre il 31.12.2007  . Decorso tale termine, l'istanza per il quale è stato effettuato il pagamento per intero del quantum dovuto s'intende accolta a tutti gli effetti, mentre rimarrà sospeso l’effetto liberatorio dell’obbligato, nonché la definizione del condono in capo al contribuente, fino al pagamento dell’ultima rata dovuta nei casi di concessione di rateizzazioni.

 

 

 

 

Articolo 17

Gestione del servizio

 

 

La gestione del condono sarà effettuata dagli Uffici tributari di questo Comune. La giunta vista la relazione del funzionario responsabile, stabilisce i criteri di riparto di un compenso incentivante  il personale che ha partecipato attivamente alla gestione del condono pari al 8 % delle riscossioni effettive, relativamente ai tributi previsti per i casi contemplati dall’art.9 comma 6 per il tributo di cui all’art.1  lettera a) , dall’art.10 e 11, penultimo periodo per i tributi di cui all’art.1 lettera b) e lettera c).

Restano esclusi da tale compenso i tributi di cui all’art.1 lettera d) e lettera e).

 

 

 

 

Articolo 18

Sensibilizzazione pubblica

 

 

Gli uffici competenti dei tributi dovranno, nel periodo dall’approvazione del presente regolamento fino alla scadenza del condono provvedere a ricevere tutti contribuenti che ne faranno richiesta  al fine di rendere più trasparente l’applicazione del condono.

 

 

Articolo 19

Norme transitorie e finali

 

 

1.                        Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo alla sua adozione, lo stesso potrà essere soggetto ad ulteriori variazioni se dovessero emergere delle modifiche normative rilevanti.

2. Il Dirigente del servizio tributario è delegato a dare pubblicità mediante distribuzione gratuita a chiunque ne faccia richiesta, ed anche a mezzo internet, stampa locale, emittenti radiofoniche e televisive locali, etc.

3. Copia del regolamento è trasmessa:

a)     alla commissione tributaria provinciale e regionale;

b)     al concessionario per la riscossione.

 

 

 

 

Allegato A Misure di Sgravio


pubblicato in data: 23/03/2010 02:01:42    :3021


Comune di Sancipirello (PA) - Corso Trieste n. 30 - 90048 - Tel. 0918581000 - FAX 0918572305 Termini di utilizzo e Privacy
Realizzazione Gianni Messina